Il gioco del Teatro

Quello di indossare panni altrui, truccarsi il viso in modo tale da non riconoscersi allo specchio, confondere la propria identità, è un gioco che ho sempre amato fin da bambina.

Durante gli studi in Accademia mi sono avvicinata al mondo del teatro frequentando corsi di Costume e Scenografia, e assistendo per la prima volta a prove e spettacoli nei più prestigiosi teatri torinesi. Il fascino di quel mondo mi ha sedotto, così, finalmente, all'eta' di trent’ anni sono entrata a far parte della compagnia teatrale amatoriale del mio paese.

Alcuni anni dopo ho approfondito gli studi di recitazione frequentando un corso tenuto dall'attore Diego Casalis, migliorando il controllo del palco, l'impostazione della voce, l'improvvisazione e la messinscena delle emozioni.

Da allora continuo a recitare con la compagnia de "I Fanpanen", messa in piedi da Ivo Bresso nel 2001.

Ogni anno montiamo un nuovo spettacolo da portare nei teatri di provicia regionali, cercando di innovare la tradizionale commedia piemontese trattando ironicamente tematiche attuali e insolite.

Da alcuni anni a questa parte ho cominciato a dedicarmi allo studio di monologhi per incrementare il mio interesse per un tipo di teatro più impegnato.

Grazie al circolo fotografico "il Mascherone", ho avuto il piacere di aprire l'inaugurazione della mostra annuale del 2016 e del 2017 con l'interpretazione di due brevi pièce teatrali da me ideate.

 

 

I FANPANEN

Il Gruppo di Teatro Amatoriale Tranese è nato casualmente, durante una pausa delle prove, quando ragionavamo tra noi sulla difficoltà di trovare altri che, come noi, volessero provare a “giocare al teatro”. Eravamo solo in cinque Qualcuno ha esclamato “Proprio vero, fanno bene a chiamare noi tranesi “I PA NEN” infatti nessuno fa nulla e tutti si lamentano che gli altri non fanno niente!” Così è nato il nome I FAN PA NEN, scritto poi tutto attaccato per un tocco d’originalità.

L’organico del gruppo ha subito variazioni nel numero dei componenti, ma –a dirla giusta– non abbiamo mai peccato d’abbondanza.. senza perdere però la voglia e lo spirito di divertirci, facendo teatro.

Il gruppo si è, costituito nel Novembre del 2001

Abbiamo allestito praticamente uno spettacolo l’anno, preferendo l’adattamento in lingua piemontese di commedie a carattere umoristico di vari autori:

 

  • 2002 - LAMIS L  tre atti unici
  • 2003 - L’erba ciòlòira (adattamento de LA MANDRAGOLA di N. Machiavelli)
  • 2004 - Verd come na gasìa (adattamento di “Pignasecca Pignaverde” di G. Govi)
  • 2005 - adattamento e regia de La notte santa di Guido Gozzano)
  • 2006 - Col tupin del preive (adattamento di “O’ Scarfalietto” di E. Scarpetta)
  • 2007 - Na neuit an farmacia (adattamento di “Ulisse Saturno Farmacista notturno” di Macario
  • 2008 - Col’anima santa ed Giròni (adattamento di “Quello buonanima” di G. Govi).
  • 2010 - Trigo e paciòch (adattando “I maneggi per maritare una figliola!” di G.Govi)
  • 2010 - Il pianto della Madonna (adattando l’omonima laude di Jacopone da Todi)
  • 2011 - Un-a d’le ultime seire ed Carlevé (adattando l’omonima commedia di Carlo Goldoni)
  • 2012 - ‘L tron ed Mars (adattando “O’ tuonno ‘e Marzo” di Eduardo Scarpetta)
  • 2014 - ‘L gat ant ‘l sac (adattamento di “Ie chat dans la poche’ di Feydeau)
  • 2015 - L’ amor en chat…robe da mat (commedia moderna ideata da Stefano Morello) 
  • 2016- 'l Diav a fa le cassarole ma nen le cuverce (Commedia moderna ideata da Stefano Morello)
  • 2017 -Na fumna an prestit (Commedia moderna ideata da Stefano Morello)